Prima squadra

3° edizione Memorial Lorenzo Mazzia. Il capitano rimasto nel cuore dei biellesi.

26/05/2018

Sabato 26 e domenica 27 maggio lo stadio Vittorio Pozzo ospiterà la terza edizione del Memorial Lorenzo Mazzia. Una due giorni dedicata alla memoria dello storico capitano bianconero scomparso prematuramente nel 2010 all'età di soli 42 anni.


L'evento riservato alla categoria Giovanissimi Fascia B, coinvolgerà oltre alla compagine laniera anche squadre blasonate come Juventus, Torino, Pro Vercelli, Alessandria e per la prima volta sarà ospite anche un team spagnolo l'AE Blanc i Blava. Ad inaugurare la manifestazione sarà la sfida tra La Biellese e la Pro Vrercelli prevista per le ore 15.00, a seguire invece il match tra la formazione spagnola dell'AE Blanc i Blava e l'Alessandria alle ore 16.00. La prima giornata si concluderà con un evento fuori competizione, ma sempre molto atteso dal pubblico biellese, la gara che vedrà contrapposte la selezione delle Vecchie Glorie della Biellese 1902 e del Borgosesia Calcio. Domenica mattina invece si ripartirà dalle semifinali(dove entreranno in gioco le teste di serie Juventus e Torino): alle 10.00 la Juventus affronterà la vincente tra La Biellese e Pro Vercelli, mentre dopo toccherà al Torino affrontare la vincente tra AE Blanc i Blava e Alessandria. Nel pomeriggio spazio alle finali: alle 15.00 si disputerà quella per il 5° e 6° posto, alle 16.00 quella per il 3° e 4° posto ed infine, alle ore 17.00 la finale per il 1° e 2° posto. L'invito è naturalmente esteso a tutti e come ogni anno l'ingresso sarà totalmente gratuito.


Lorenzo nei ricordi di papà Bruno...

"E' stata una figura di riferimento per tanti giovani che si affacciavano a questo sport, un capitano sempre pronto a mettersi a disposizione dei compagni per qualsiasi problema. Con Lorenzo avevo un buonissimo rapporto, non l'ho mai spinto a fare nulla, e forse proprio per questo è riuscito a dare tanto a questa città. Mi ricordo che lo appoggiavo in ogni cosa, ma senza mai fare alcuna pressione. In quegli anni allenavo e lui giocava, quindi era difficile vivere insieme le emozioni soprattutto prima delle partite, ma dopo trovavamo sempre il tempo per confrontarci. Lui parlava sempre bene dei suoi compagni di squadra e della società. Questo alla gente piaceva. L'obiettivo di questo memorial è di passare due giorni all'insegna del divertimento e dello sport, nel ricordo di Lorenzo".


Fulvio Scaramuzzi organizzatore del Memorial, parla del suo rapporto con Lorenzo...

"Lorenzo l'ho visto esordire in prima squadra, ma il nostro rapporto andava anche al di là del campo. Con me è cresciuto anche professionalmente, fianco a fianco per tanto tempo, è stato un mio collaboratore in agenzia per più di vent'anni e questo mi ha permesso di apprezzare la persona nella sua completezza. Il torneo ha proprio questo obiettivo, ricordare Lorenzo e tutto quello che ha dato per questi colori".


Altre News