Prima squadra

Zorzan confermato alla guida del Settore Giovanile bianconero

02/06/2018

La Biellese riparte dalla riconferma di Renato Augusto Zorzan nella figura di responsabile tecnico del Settore Giovanile bianconero. "Bisogna creare un ambiente dove i genitori siano felici di lasciare i propri figli."


Renato Augusto Zorzan...

"Madre lingua inglese, avendo vissuto per molti anni in Inghilterra, scuola calcio britannica nel Bournemouth. Poi mi sono trasferito in Italia e da giocatore varie società biellesi di prima e seconda categoria tra le quali La Cervo, Fulgor Valdengo e Parlamento. Ho attaccato gli scarpini al chiodo da giovane per il bene del calcio, quello che molti non fanno. Da allenatore qualificato la prima esperienza l'ho effettuata con il Parlamento, poi Stella Alpina , Valmos, Romagnano, Masserano/Brusnengo, Biellese 1902, Cossato Calcio regionali. Da responsabile del settore giovanile, prima Cossato Calcio, poi Fulgor RoncoValdengo, Vigliano e ora La Biellese".


Progetto Bianconero...

"Il progetto Bianconero si pone come primo obiettivo il rispetto ed il senso di appartenenza a questa grande società. Bisogna sentirsi onorati di far parte di una storia importante come La Biellese. Vorrei riuscire a dare un organizzazione e creare un ambiente educato dove ognuno rispetti le regole societarie. Prima educazione poi il risultato. Bisogna creare un ambiente dove i genitori siano felici di lasciare i propri figli".


I risultati raggiunti...

"I risultati raggiunti sino ad oggi devono ritenersi soddisfacenti, tre squadre su quattro ai vertici dei propri gironi regionali. I Giovanissimi Fascia B hanno trovato qualche ostacolo durante il cammino, ma sono comunque riusciti a mantenere i regionali. L'obiettivo per il prossimo anno sarà quello di ripetersi ad alti livelli per tenere alto il nome de La Biellese".


Nuovi innesti...

"Stiamo risolvendo gli ultimi particolari e durante i prossimi giorni presenteremo gli allenatori che faranno parte della famiglia bianconera nella prossima stagione".


Sinergia tra i "reparti"...

"Il settore giovanile é e sarà sempre collaborativo con la prima squadra, perché vedere un proprio giocatore, cresciuto nelle giovanili, esordire in prima squadra riserva una soddisfazione superiore ad ogni vittoria sul campo. Cambieranno alcune dinamiche nella formazione dei giovani, e anche nell'ossatura tecnica. Abbiamo analizzato che un campo da riformare e rinforzare è senza dubbio quello dedicato allo scouting, e proprio in quel settore andremo a fare gli investimenti maggiori".


Una carta in più...

"Nel passato sono stato un allenatore e questo secondo il mio parere è un valore aggiunto per un Responsabile tecnico. Il confronto giornaliero con gli addetti ai lavori è fondamentale per la crescita a 360 gradi dell'atleta". Infine, cercherò di fare del mio meglio per creare collaborazioni durature con tutte le società del territorio, un punto di forza sul quale bisogna improntare il piano di lavoro per le prossime stagioni".


Altre News