Prima squadra

Le parole del tecnico Peritore nel post partita

25/03/2019

Le parole del tecnico Peritore al termine della gara contro l'Orizzonti United. "E' stata una partita combattuta. Ho a disposizione venti giocatori di qualità con caratteristiche diverse, che mi permottono a gara in corso di cambiare il volto alla squadra".


Analisi della gara...

"Nel primo tempo non siamo stati brillanti soprattutto negli ultimi metri. Abbiamo creato almeno tre azioni dalla corsia di destra ma non siamo mai stati bravi ad occupare l'area nel modo giusto e quindi a concretizzare il lavoro fatto in precedenza. Nella seconda frazione di gioco, il nostro avversario è entrato meglio in campo, e dopo pochi minuti con Germano ha trovato il gol del vantaggio. Li è riaffiorata un po' di quella paura che ha contraddistinto le gare della squadra in questa stagione soprattutto in casa, ma i ragazzi sono stati bravi e hanno risposto subito segnando il gol del pareggio. Abbiamo provato a vincerla e abbiamo avuto anche un paio di occasioni per farlo. Naturalmente quando provi a fare gol ti sbilanci e nei minuti finali abbiamo concesso una ripartenza agli Orizzonti che poteva costarci caro, ma Bastianelli è stato molto lucido. Oggi era importante mantenere la continuità, sia nei risultati positivi che a livello di fiducia e per quanto ho visto la squadra ha giocato una gara gagliarda, non brillante, ma gagliarda".


Un pareggio contro l'ultima della classe...

"L'Orizzonti United è ultima in classifica ma è una signora squadra composta da giocatori di livello. Cristino, Beretta, Pasquero e Germano solo per citarne alcuni sono giocatori importanti per questa categoria e a volte una stagione può andare storta, ma ripeto che il pareggio di oggi per noi è molto importante".


20 titolari...

"La qualità principale di questa squadra è proprio nei suoi interpreti. Ho a disposizione venti giocatori di qualità con caratteristiche diverse, che mi permottono a gara in corso di cambiare il volto alla squadra a seconda dell'avversario e del risultato. Nella seconda frazione avevo bisogno di maggior intensità, e poter attingere dalla panchina e contare su giocatori come Canton, Dossena, Canessa, Testori e tanti altri mi permette di crederci fino alla fine".

Altre News